• 14 Ottobre 2021
  • Fiere di Parma
  • English version

Progettiamo insieme l’industria smart del futuro

Il contesto

Per supportare il rilancio del sistema economico-produttivo è indispensabile puntare su modelli sicuri di produzione e consumo improntati alla flessibilità, alla digitalizzazione e alla sostenibilità ambientale in coerenza con il quadro strategico che si va componendo a livello nazionale ed europeo.

L’industria manifatturiera italiana ha intrapreso questo cammino da diverso tempo, ma oggi è pronta ad affrontarlo con più consapevolezza e visione. C’è infatti una maggiore concretezza verso la trasformazione digitale: si è passati dall’idea di dover intraprendere questo percorso alle realizzazioni effettive, con fornitori che hanno proposto soluzioni efficaci e clienti che le hanno implementate con livelli di complessità differenti ma tutti con la visione di generare in prospettiva nuovi modelli digitali di business. L’intero ecosistema ha così prodotto strumenti che dovranno diventare strutturali e continuativi nel tempo.

Per consolidare ed incentivare questi primi risultati, saranno fondamentali gli interventi di politica industriale che agiranno su settori strategici come la connettività e le infrastrutture immateriali, sulle competenze digitali, riqualificazione professionale, scuole e ITS. In particolare il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che dovrà attuare il programma Next Generation EU, si baserà su tre assi: digitalizzazione ed innovazione, transizione ecologica, inclusione sociale.

Un contributo decisivo alla crescita e alla sostenibilità economica del nostro Paese arriverà quindi dalla trasformazione dell’organizzazione del lavoro attraverso l’automazione e la digitalizzazione. Come e perché? L’applicazione combinata delle tecnologie 4.0 ai processi produttivi consente di raggiungere benefici rilevanti in termini di flessibilità della produzione, di velocità nel passaggio dalla fase di prototipazione alla produzione, di integrazione delle filiere e delle catene del valore attraverso miglioramenti nei sistemi di approvvigionamento e nella logistica. A questi benefici si aggiunge la possibilità di elevare i livelli di efficienza e sostenibilità delle imprese. Inoltre, criticità legate a eventi imprevisti, cambiamenti demografici, clima, risorse produttive possono essere mitigate e correttamente gestite attraverso un approccio fondato sulla conoscenza e sulla disponibilità di informazioni che diventano a tutti gli effetti un bene strumentale per poter produrre in modo efficiente e per poter rispondere più efficacemente alla domanda del mercato.

L'evento

In questo contesto si rinnova l’appuntamento con Forum Meccatronica, ideato dal Gruppo Meccatronica di ANIE Automazione e realizzato in collaborazione con Messe Frankfurt Italia. “Progettiamo insieme l’industria smart del futuro” il fil rouge dell’ottava edizione della mostra-convegno che si terrà il prossimo 14 ottobre a Parma.

Nel corso dell’evento, i più importanti fornitori di soluzioni meccatroniche che operano sul mercato italiano approfondiranno, anche attraverso esperienze concrete di integrazione meccatronica, differenti aspetti quali motion control, robotica, software industriale, impiantistica, con una particolare attenzione alla progettazione condivisa ed efficiente e alle tecnologie per la produzione smart. L’obiettivo è quello di presentare lo stato dell’arte con uno sguardo proiettato nel futuro, perché per portare a compimento i grandi impegni del settore in tema di digitalizzazione e sostenibilità resta ancora da affrontare un percorso importante.

Format

Forum Meccatronica è un importante momento di confronto tra gli attori della filiera dell’automazione industriale: i fornitori di prodotti meccatronici incontrano i costruttori di macchine, gli integratori di sistemi e gli utilizzatori finali per discutere delle più innovative soluzioni tecnologiche presenti sul mercato.
Le sessioni convegnistiche vedono l’alternarsi di interventi dei fornitori di tecnologie con la moderazione di docenti universitari, OEM ed End User. Nell’area espositiva è possibile approfondire in modo dedicato con i professionisti del settore gli aspetti tecnologici trattati nelle conferenze.